La visita

IL PERCORSO ALIMENTARE

IN COSA CONSISTE LA PRIMA VISITA

Prima di iniziare un proprio percorso alimentare, bisogna innanzitutto sapere da quale punto partire per cominciare a muovere i nostri passi e verso quale direzione vogliamo spingerci. La prima visita servirà a me per conoscervi meglio e meglio comprendere la vostra situazione. Insieme definiremo gli obiettivi che intendete raggiungere e stabiliremo il programma dietetico più adeguato, che realisticamente sarete in grado di seguire e che tenga conto non solo delle necessità fisiche e dei limiti di ciascuno, ma anche delle vostre preferenze, delle vostre abitudini e delle capacità individuali di accettare i cambiamenti.

Mi occorrerà innanzitutto conoscere il vostro stato di salute, la presenza di eventuali patologie, in corso o pregresse, sapere se state assumendo farmaci o integratori, se soffrite di intolleranze o allergie agli alimenti. Il secondo passo è conoscere le vostre abitudini alimentari, il modo in cui vi rapportate con il cibo, il tempo che dedicate ai pasti, le vostre esperienze di dieta, i vostri gusti. Questo ci permetterà non solo di correggere eventuali comportamenti non appropriati, ma anche di pensare a delle soluzioni in linea con lo stile di vita, per non incidere in modo troppo invadente nelle abitudini quotidiane.

metro percorso alimentare

IL PIANO ALIMENTARE E GLI INCONTRI SUCCESSIVI

Al termine di questo nostro primo incontro, mi sarà finalmente possibile elaborare un programma nutrizionale personalizzato, ritagliato su di voi e sui vostri obiettivi. Le visite successive saranno l’occasione per verificare i vostri progressi, rispondere alle domande, sciogliere i dubbi e, allo stesso tempo, far emergere eventuali difficoltà che avrete incontrato, in modo da poter lavorare insieme per imparare a gestirle al meglio, oppure scegliere delle soluzioni che siano più in linea con i vostri ritmi di vita e con il tipo di impegno che avete scelto di prendere.

Bisogna sempre tener conto, infatti, del modo in cui ognuno di noi reagisce al cibo, non solo da un punto di vista fisico, ma anche comportamentale ed emozionale. Il mio ruolo non si esaurisce quindi con il piano alimentare. Sarà mia cura accompagnarvi, senza giudizi né pressioni, lungo un percorso che vi porterà innanzitutto a comprendere meglio come funziona il nostro corpo, affinché smetta di essere un nemico minaccioso e diventi un alleato al nostro servizio.